Mercoledì 24 Luglio
meteo Meteo
cinema Cinema
pubblicita Pubblicità
Home Attività Economiche Associazioni Notizie Articoli Link Contattaci
» Tabasso bloccata dalla crisi «
Tabasso bloccata dalla crisi: i privati propongono di rivedere il progetto per renderlo più sostenibile. Altrimenti salta tutto: a rischio residenze, negozi, parcheggio interrato, auditorium, cinema e museo, tutti previsti nell’area dell’ex tessitura, accanto alla biblioteca e al caffè letterario Pickwick.

A svelare il pericolo è, in Consiglio comunale, il sindaco Francesco Lancione: «Attendiamo notizie dai privati: prima di Pasqua ci avevano comunicato che la Co.Im.Pre, la capogruppo delle imprese che devono realizzare l’opera, stava per portare i libri in tribunale». In altre parole, fallimento. Della società e dell’intero percorso iniziato nel 1999.

Sono passati tredici anni, infatti, da quanto il municipio spese sette miliardi per acquistare la tessitura fallita. Dopo l’esborso pubblico, i sindaci che si sono susseguiti hanno puntato sulla collaborazione con i privati: hanno lanciato un “project financing”, con imprese costruttrici che avrebbero realizzato le opere pubbliche in cambio della possibilità di costruire residenza.

La gara è stata vinta dall’associazione temporanea d’impresa Co.Im.Pre., guidata dalla società omonima. Che ora chiede una riflessione sull’argomento: il titolare Gian Paolo Bonvicino smentisce le voci di fallimento, ma ammette la necessità di rivedere il progetto generale.

L’idea è ridurre qualcosa tra le opere pubbliche. Per esempio, il parcheggio interrato potrebbe avere un piano in meno. Oppure cinema e auditorium potrebbero cambiare forma per consentire un risparmio. Ma sono a rischio soprattutto museo del territorio e “open space” dedicato a uffici e servizi. Quest’ultima struttura è già oggi la più sfortunata: pensata per ospitare la scuola di cinema del Bonafous, ha dovuto cambiare destinazione dopo il rifiuto dell’istituto di trasferirsi all’ ex Tabasso. Anzi, ha proprio lasciato Chieri, preferendo Torino. Un segnale, forse, dell’inadeguatezza di tutto l’impianto, soprattutto in un momento di crisi economica. Che sta colpendo duramente il mercato immobiliare e perciò costringe a un’attenta riflessione anche la riqualificazione su cui Chieri ha investito risorse (tanto) e tempo (troppo). Ora si proverà a recuperare: è l’unica alternativa al fallimento.
 

  [ Indietro ]  Stampa questa pagina

 
 

Attività Economiche
Numeri Utili
I Servizi
Storia e Cultura
Il Territorio
Cinema
Download
Link Consigliati
Il ghetto di Chieri
I Catari
I Templari a Chieri
I Re e gli Imperatori a Chieri
I Papi
Chieri nella Preistoria
Chieri nell'Epoca Romana
I Dolci
La Bagna Cauda
I vini tipici di Chieri
I Rubatà di Chieri
Il Duomo di Chieri
A.S.D. Chieri Rugby
A.s.d. San Giacomo Chieri
Chieri Calcio
Paralimpiadi Torino 2006
Biglietteria Torino 2006
Olimpiadi Torino 2006
Addizionali IRPEF

 
 
 
Quale azione ritieni prioritaria per il Chierese?
edilizia abitativa
favorire nuovi insediamenti industriali
favorire la creazione di un centro direzionale per aziende di servizi
parcheggi e viabilità
riorganizzazione del centro storico
potenziare l'ASL
servizi sociali
 
Chieri