Sabato 20 Luglio
meteo Meteo
cinema Cinema
pubblicita Pubblicità
Home Attività Economiche Associazioni Notizie Articoli Link Contattaci
» Campo da golf a Chieri? campo pratica? nemmeno! «
Gaffe della giunta comunale di Chieri. L'associazione sportiva dilettantistica "Golf club Chieri" stava pubblicizzando in città la nascita di un campo da golf su un terreno risultato invece destinato a zona agricola e quindi non utilizzabile per una struttura sportiva di quel tipo. 
Una situazione degna di un film di Totò, in cui l'attore partenopeo impersonava stralunati avventurieri, che tentavano di vendere ai turisti monumenti famosi. Un'associazione decide di costruire un campo da golf e, per crearsi credito, realizza un opuscolo informativo in cui dice di aver ricevuto l'appoggio degli uffici comunali. Sembrava che i responsabili del settore tecnico avessero fatto sopralluoghi ed espresso pareri, ma nulla di tutto ciò era avvenuto.
 
A scoprire l'anomalia è stato il consigliere comunale di maggioranza Giuseppe Iannò, che, sull'argomento, ha prontamente presentato un'interrogazione. "Come si pone questa iniziativa - chiede inoltre Iannò nel documento - nei confronti dell'attuale indicazione di piano regolatore, che già definisce un'area specifica per la realizzazione di un percorso da golf?"

Dunque il piano regolatore prevedeva un'opera sportiva di questo tipo, ma altrove, particolare forse non conosciuto dall'associazione, che aveva già iniziato un'opera di tesseramento, alla tariffa, non certo irrisoria, di 300 euro annui.

Nella vicenda è intervenuto l'assessore all'edilizia Paciello, che ha chiesto chiarimenti ai responsabili del golf club. Giocando un po' sulla settorialità del linguaggio golfistico, hanno risposto aggirando il problema. "Vogliamo costruire un Campo Pratica e non un Campo da Golf vero e proprio. Il primo è di dimensioni contenute, non necessita di modifiche al territorio circostante, non ha bisogno di buche e può essere realizzato su terreno agricolo".

 
Secondo l'associazione, l'interrogazione riguardava un progetto preliminare, erroneamente diffuso on line (ndr sul sito web dell'associazione stessa). Insomma tante parole e molto fumo negli occhi, sempre sullo stile della commedia all'italiana.
 
Il dibattito sull'intervento degli uffici tecnici del comune, pubblicamente ringraziati negli opuscoli, sarebbe derivato anche questo da un fraintendimento. L'organizzazione golfistica avrebbe chiesto ragguagli all'assessore Sodano, per sapere come realizzare il suo campo di pratica. Quindi era parso ai suoi responsabili, "cortese e non fuorviante" il ringraziamento ai servizi tecnici comunali. Insomma, quisquilie, sempre parafrasando Totò. In realtà si stava realizzando, forse involontariamente, uno di quegli abusi giocati sul fraintendimento, su cui purtroppo sono fioriti anni di malcostume amministrativo che hanno messo in ginocchio la nostra penisola.
 
Nello specifico dando per scontata la buona fede del presidente Giuseppe Marrone del "Golf club Chieri" forse val la pena di rilevare l'eccesso di zelo dell' assessore al commercio Sodano e del dirigente dell'ufficio tecnico che nella foga di accontentare il richiedente hanno dimenticato di spiegare che su un terreno agricolo il Golf Club non poteva, tra le altre cose, posizionare gazebo, inghiaiare percorsi pedonali e parcheggi, posizionare transenne in legno con pannelli pubblicitari, cassetta elettrica, prefabbricato in legno, wc chimici, ...
Ma allora che razza di campo pratica poteva essere realizzato? probabilmente nessuno, perchè non dirlo subito?
Astuzie o ingenuità?
 

  [ Indietro ]  Stampa questa pagina

 
 

Attività Economiche
Numeri Utili
I Servizi
Storia e Cultura
Il Territorio
Cinema
Download
Link Consigliati
Il ghetto di Chieri
I Catari
I Templari a Chieri
I Re e gli Imperatori a Chieri
I Papi
Chieri nella Preistoria
Chieri nell'Epoca Romana
I Dolci
La Bagna Cauda
I vini tipici di Chieri
I Rubatà di Chieri
Il Duomo di Chieri
A.S.D. Chieri Rugby
A.s.d. San Giacomo Chieri
Chieri Calcio
Paralimpiadi Torino 2006
Biglietteria Torino 2006
Olimpiadi Torino 2006
Addizionali IRPEF

 
 
 
Quale azione ritieni prioritaria per il Chierese?
edilizia abitativa
favorire nuovi insediamenti industriali
favorire la creazione di un centro direzionale per aziende di servizi
parcheggi e viabilità
riorganizzazione del centro storico
potenziare l'ASL
servizi sociali
 
Chieri