Lunedì 27 Maggio
meteo Meteo
cinema Cinema
pubblicita Pubblicità
Home Attività Economiche Associazioni Notizie Articoli Link Contattaci
» Linee guida bilancio 2012: le critiche «
Con parole chiare e ben argomentate, il consigliere dell'opposizione Roberto Quattrocolo ha spiegato, tramite un accorato documento,  in cosa il governo dell'attuale giunta di Chieri è stato finora deficitario. Le sue riflessioni sono arrivate in occasione di un importante appuntamento, come l'approvazione delle linee programmatiche del Bilancio.

"Il Bilancio non è solo il documento contabile per eccellenza, con il quale la giunta espone al consiglio i propri indirizzi programmatici. E' ben di più: realizza nel concreto il patto elettorale stipulato dal sindaco con i cittadini. E’ quindi auspicabile che un’Amministrazione cerchi di spiegare ai suoi cittadini, con chiarezza, questo ostico documento". Quattrocolo inizia così le sue riflessioni. La giunta non si è sforzata nel cercare di essere trasparente ed argomenta anche il perchè.

"La partecipazione dei cittadini è sì scritta sul programma di questa maggioranza - spiega - ma viene disattesa nel concreto, proprio dalla stessa maggioranza. Parliamo del fatto, ad esempio, che non ha dato avvio alla costituzione della Consulta delle Associazioni comunali, seppur voluta all’unanimità". 
 
Quattrocolo continua indicando come "si sia confusa la comunicazione con la pubblicità e la promozione di questo o quell’assessore". Nell'ambito della sorveglianza e del presidio del territorio, il consigliere esprime apprezzamento solo per il “Tavolo sulla sicurezza” dove verranno coinvolte le varie realtà associative, le scuole ed altri attori.
 
Quattrocolo continua con la sua puntuale rilevazione delle inadempienze della giunta. "Nel campo dell'urbanistica, il nuovo Piano Regolatore, che avrebbe dovuto permettere di sviluppare la città a misura d’uomo, nel frattempo lascia il posto, a circa 100 mila metri cubi di nuovo cemento, distribuiti senza una adeguata pianificazione". Per ciò che riguarda la mobilità e i trasporti, il consigliere spiega come sia ancora  in attesa di sapere qualcosa sullo studio di fattibilità per la realizzazione di una fermata della rete del Sistema Ferroviario Metropolitano, nonché di connesse aree a parcheggio, in Regione Maddalene.

"Per la tutela dell'ambiente - continua - forse l'unico progetto attuato è quello degli orti urbani. Mentre il teleriscaldamento e la raccolta differenziata erano già stati iniziati durante la Giunta Civera". Nel campo delle attività produttive, fallimentari sono stati il progetto della via dello shopping e le fiere di Primavera, che ha cessato di vivere e quella di San Martino che è in agonia".
 
Fra i temi della Cultura e del Sistema Educativo. Quattrocolo ricorda  almeno tre obiettivi totalmente disattesi: la semplificazione del sistema tariffario per una migliore fruizione dei servizi; la promozione, e convenzioni varie, per una maggiore offerta di servizi per l’infanzia (nidi-famiglia, ludoteche, nidi aziendali, etc.); il sostegno alle iniziative proposte da famiglie, associazioni e scuole per servizi ed attività di carattere educativo.

"Passando allo Sport e tempo libero, il programma è veramente ricco - sottolinea ancora Quattrocolo - leggiamo di valorizzazione della pratica sportiva e dello “sport per tutti”; della riqualificazione del centro sportivo di San Silvestro; della creazione di aree per interventi ludici e ricreativi e dell'attenzione alle nuove esigenze espresse dal mondo giovanile. Belle idee, ma sviluppate male".

Il documento si chiude con le politiche sociali. "La costruzione di una rete integrata di servizi a livello locale e territoriale sviluppando la collaborazione con i comuni limitrofi e tutte le Istituzioni preposte non ha avuto realizzazione, come  la vigilanza sull’attuazione del piano di riordino ospedaliero e del Piano Sanitario Regionale.
 
Inoltre - conclude il consiglere - la realizzazione di un Osservatorio dei bisogni sociali ed assistenziali con una valutazione dell’offerta e della qualità dei servizi, spostando le risorse dal semplice sussidio economico “a pioggia” verso un ventaglio di servizi tesi ad assicurare il recupero del disagio sociale è stata promessa, ma è esattamente ciò che non avete fatto".


  [ Indietro ]  Stampa questa pagina

 
 

Attività Economiche
Numeri Utili
I Servizi
Storia e Cultura
Il Territorio
Cinema
Download
Link Consigliati
Il ghetto di Chieri
I Catari
I Templari a Chieri
I Re e gli Imperatori a Chieri
I Papi
Chieri nella Preistoria
Chieri nell'Epoca Romana
I Dolci
La Bagna Cauda
I vini tipici di Chieri
I Rubatà di Chieri
Il Duomo di Chieri
A.S.D. Chieri Rugby
A.s.d. San Giacomo Chieri
Chieri Calcio
Paralimpiadi Torino 2006
Biglietteria Torino 2006
Olimpiadi Torino 2006
Addizionali IRPEF

 
 
 
Quali argomenti, relativi al Chierese, vorresti che venissero approfonditi?
eventi culturali
tempo libero
sport
politica
cronaca
altro
 
Chieri