Martedì 23 Luglio
meteo Meteo
cinema Cinema
pubblicita Pubblicità
Home Attività Economiche Associazioni Notizie Articoli Link Contattaci
03-10-2007
 L'Associazione Baraonda lascia il Centro Sportico San Silvestro
 
Nell'ottica di veicolare senza filtri e senza valutazioni di parte, al fine di promuovere il dibattito politico sul territorio coinvolgendo consapevolmente la cittadinanza del Chierese, pubblichiamo integralmente il comunicato stampa del consigliere Casalegno (L'altra Chieri possibile - PRC) relativo al cambio di gestione del Centro Sportivo San Silvestro.
 
A riguardo della decisione dell’Associazione Baraonda di lasciare il proprio ruolo presso il Centro Sportivo San Silvestro, nell’ambito della gestione di Chierisport 97, il gruppo consigliare L’altra Chieri possibile – Partito della Rifondazione Comunista intende proporre alcune riflessioni.
Innanzitutto desideriamo ringraziare l’Associazione Baraonda per l’eccellente lavoro svolto durante tutti questi anni: attraverso un impegno che è andato ben oltre gli obblighi contrattuali, che ha saputo far fronte a difficoltà oggettive spesso impreviste, che ha saputo rispondere con i fatti agli attacchi giunti da più parti, un impegno frutto soprattutto dalla forte motivazione ideale che ha spinto molti giovani a contribuire a rendere vivo il Centro Sportivo, l’Associazione Baraonda ha permesso la realizzazione di un’esperienza di socialità in cui si sono incontrate idee diverse, generazioni diverse, abilità diverse; un’esperienza di partecipazione in cui la comunità ha potuto trovarsi e identificarsi; un’esperienza di confronto in cui si è sviluppato un senso di cittadinanza e appartenenza. Grazie all’Associazione Baraonda il Centro Sportivo è stato negli anni luogo di promozione e diffusione di cultura, nonché di ideali di pace e tolleranza (come non citare a proposito il concerto di Goran Bregovic), ma è stato soprattutto un esperimento vincente di prevenzione e lotta al disagio, di integrazione (come non citare il lavoro di “aggancio” svolto nei confronti di persone di nazionalità rumena o ancora l’inserimento lavorativo e durante le attività di estate ragazzi di ragazzi diversamente abili che troppo spesso hanno trovato chiuse le porte di altre realtà sedicenti educative della città) e di promozione del protagonismo giovanile. 
Rispetto alle condizioni che hanno portato a tale situazione occorre fare due serie di considerazioni.
Primo, bisogna chiedersi se ci sono state responsabilità politiche. Riteniamo che l’Amministrazione Comunale non abbia voluto o saputo (nonostante i nostri ripetuti inviti –soprattutto in queste ultime settimane- a agire in maniera risolutiva) proteggere e promuovere l’esperienza realizzata dall’Associazione Baraonda: a titolo esemplificativo, si pensi al mancato impegno dell’Amministrazione a mantenere il punto verde estivo presso il Centro Sportivo. All’impegno verbale di Sindaco e Assessori vari, ribadito più volte negli ultimi anni in sede di Consiglio Comunale, non è seguita nei fatti nessuna chiara e univoca politica. Neppure oggi sono ancora chiare le intenzioni che l’Amministrazione ha per il futuro del Centro Sportivo.
Secondo, bisogna capire quale sarà il futuro di Chierisport 97 e soprattutto della gestione del Centro Sportivo. Temiamo infatti che Chierisport 97 abbia sottovalutato le conseguenze che nella gestione quotidiana del Centro avrà l’abbandono da parte dell’Associazione Baraonda. D’altronde non sono ancora chiare le condizioni precise della proroga della convenzione con il Comune: temiamo che in tale situazione di incertezza coloro che ci perderanno saranno i fruitori, bambini, giovani, anziani, italiani e stranieri, che finora hanno trovato nella gestione del Centro Sportivo San Silvestro un ambiente che sentivano proprio.
 
Per L’altra Chieri possibile – Partito della Rifondazione Comunista
Ivano Casalegno

  [ Indietro ]  Stampa questo articolo  Invia questo articolo ad un amico

 
 

Attività Economiche
Numeri Utili
I Servizi
Storia e Cultura
Il Territorio
Cinema
Download
Link Consigliati
Il ghetto di Chieri
I Catari
I Templari a Chieri
I Re e gli Imperatori a Chieri
I Papi
Chieri nella Preistoria
Chieri nell'Epoca Romana
I Dolci
La Bagna Cauda
I vini tipici di Chieri
I Rubatà di Chieri
Il Duomo di Chieri
A.S.D. Chieri Rugby
A.s.d. San Giacomo Chieri
Chieri Calcio
Paralimpiadi Torino 2006
Biglietteria Torino 2006
Olimpiadi Torino 2006
Addizionali IRPEF

 
 
 
Quale azione ritieni prioritaria per il Chierese?
edilizia abitativa
favorire nuovi insediamenti industriali
favorire la creazione di un centro direzionale per aziende di servizi
parcheggi e viabilità
riorganizzazione del centro storico
potenziare l'ASL
servizi sociali
 
Chieri