Giovedì 29 Febbraio
meteo Meteo
cinema Cinema
pubblicita Pubblicità
Home Attività Economiche Associazioni Notizie Articoli Link Contattaci
22-01-2010
AREA AFFARI GENERALI
Servizio Promozione del Territorio e Attività Culturali
COMUNICATO STAMPA
 
CHIERI A TELESTUDIO
 
 
Martedì 26 gennaio alle ore 21 Chieri sarà protagonista a “Nost Piemont”, una trasmissione, ormai storica, di cultura e folklore del territorio piemontese, dell’emittente Telestudio. Repliche andranno in onda anche su altre emittenti del gruppo “Quinta Rete” e “Sesta rete”.
Curata e presentata da Daniela Piazza, nota editrice e presidente della Famija Turineisa, si propone di valorizzare le eccellenze del territorio (cultura, personaggi, prodotti, tradizioni), invitando anche personaggi di particolare interesse.
 
 
Questa puntata sarà dedicata a persone e prodotti del territorio chierese.
 
Saranno infatti ospiti della trasmissione, oltre a Luigi Sodano, vice Sindaco ed Assessore alle Attività Produttive e Commercio, e Franco Bosco, Assessore all’Agricoltura, Sport e tempo Libero, alcuni chieresi, Giovanni Surace, Sergio Ormea , Enrico Rubatto ,che presenteranno i loro prodotti: da quelli più emergenti, per così dire, rappresentati da olio e birra, a quelli più tradizionali ed ormai affermati, cioè il vino freisa.
 
Saranno inoltre presenti: Mariangela Cotto, vice-presidente del Consiglio Regione Piemonte, Luigi Chiabrera, presidente della Turin Marathon, Paolo Vinai, dirigente dell’Ufficio Relazioni Pubbliche della Provincia di Torino.
 
 
Giovanni Surace, che già era stato ospite di questa emittente, ha lanciato l’iniziativa e Telestudio ha aderito con entusiasmo alla proposta. Di origine calabrese, Surace ha pensato di portare un prodotto della sua terra e coltivarlo in una collina ben esposta a sud ed adatta all’uso, proprio ai margini della città Già a fine Ottocento l’olio veniva prodotto olio a Chieri con abbondanza. In seguito la coltivazione della vite è prevalsa. Nell’oliveto di strada Santa Margherita 14 sono impiantate circa 400 piante (una trentina di varietà), dalle quali si ricava un tipo di olio, denominato “oro di Chieri”: 200 litri complessivi di produzione annua, al momento, trattandosi di piante giovani. La sua attività è monitorata direttamente dall’istituto di Frutticoltura della Facoltà di Agraria di Torino e nella raccolta delle olive vengono coinvolte alternativamente le scuole del territorio.
 
Enrico Rubatto, produttore di freisa, titolare dell’azienda Vini Rubatto, con sede in strada Baldissero 150, ha ricevuto il premio nazionale del 100° vino nazionale d’Italia (ottima posizione se si considera che i vini italiani sono ben 2.213 ! ).
 
Sergio Ormea, nel suo Birrificio Grado Plato di viale Fasano 36, produce birre artigianali. Oltre alla birra classica, la bionda, denominata Sveva, propone anche birre addizionate con miele, castagne, e ultimamente, oltre che con l’orzo, con l’avena e con il miglio. Si avvale della collaborazione dell’Istituto Bonafous.

  [ Indietro ]  Stampa questo articolo

 
 

Attività Economiche
Numeri Utili
I Servizi
Storia e Cultura
Il Territorio
Cinema
Download
Link Consigliati
Il ghetto di Chieri
I Catari
I Templari a Chieri
I Re e gli Imperatori a Chieri
I Papi
Chieri nella Preistoria
Chieri nell'Epoca Romana
I Dolci
La Bagna Cauda
I vini tipici di Chieri
I Rubatà di Chieri
Il Duomo di Chieri
A.S.D. Chieri Rugby
A.s.d. San Giacomo Chieri
Chieri Calcio
Paralimpiadi Torino 2006
Biglietteria Torino 2006
Olimpiadi Torino 2006
Addizionali IRPEF

 
 
 
Quali argomenti, relativi al Chierese, vorresti che venissero approfonditi?
eventi culturali
tempo libero
sport
politica
cronaca
altro
 
Chieri